DUE GOCCE D'ACQUA CENTO CHILOMETRI SETTE CHAKRA CAPOVOLTI

La giornata non promette bene ma sono partito ugualmente all'avventura.
L'idea era quella di arrivare a Francavilla Fontana via San Marzano di San Giuseppe per tornare indietro verso Grottaglie e controllare, a ritroso, il percorso dei SETTE CHAKRA che mi vedrà impegnato con le GIRLPOWER tra un qualche settimana.
La pedalata è agile e regolare direbbe Vincenzino, la pioggia mi sorprende sulla strada per l'invaso ... Che faccio? Davanti a me il cielo è meglio di quello che ho alle spalle, sono minuti tragici quando sei sull'asfalto e devi decidere il da farsi, è una pioggia passeggera, questo è chiaro, ma le esperienze con la strada bagnata non sono d'incoraggiamento, poi, ieri ho iniziato anche a vedere su Netflix la serie Rain ...
Torno indietro e vado verso Carosino in modo che in niente posso raggiungere a San Giorgio e tenermi quanto più possibile vicino casa, eventualmente trovare riparo e alla peggio aspettare un recupero dall'ammiraglia (che sicuramente non aspetta altro che essere svegliata a quest'ora del mattino!!)
Ma già a Carosino non piove più e il cielo oltre la Murgia è limpido così ci vado incontro puntando verso Grottaglie, incrocio diversi gruppi, abbandonato il mio progetto iniziale sono tentato di mettermi a ruota, ma resisto. Salgo verso la complanare e proseguo verso Villa Castelli, al primo incrocio finisco di costeggiare la Statale e mi perdo per una stradina stretta tra la campagna per tornare poi, dopo un percorso parallelo nuovamente sulla complanare che abbandonerò nuovamente per raggiungere il settimo CHAKRA: SAHASRARA.
Oggi il panorama non è il massimo nascosto ancora dalle nuvole e dalla foschia.
Inizio a scendere verso l'abitato, attraverso il quartiere delle ceramiche, colpi di pedale come polpastrelli sui tasti di una tastiera, digitano un indirizzo URL ...
Incrocio l'UOMO TIGRE io un lottatore con la maschera antigas, ho un grande cuore ma col nemico non ho pietà!
Costeggio la pista dell'aeroporto e dopo Monteiasi entro in un tratto di strada che non avevo mai percorso, il fondo stradale non è il massimo e in un punto devo guadare una maxi pozzanghera mettendo la bici in spalla ... I chakra si aprono sotto le mie ruote uno dopo l'altro, costeggio nuovamente la Statale e scalando un dosso pian piano il profilo dell'industria occupa prepotentemente il panorama, sto inesorabilmente tornando verso Taranto, un giro intorno al Mar Piccolo, poi la città vecchia e costeggiando il mare torno a casa chiudendo la quinta GF di Strava e la mia domenica in sella, pronto per apportare le modifiche annotate al percorso testato ed affacciarmi sul deserto del Negev.

arriva la pioggia
studiocromie

Tiger Man 
uno dei sette chakra

Commenti

Post popolari in questo blog

NOVE COLLI LUCANI 2019 - PERCORSO CORTO WARMUP -

LA MIA LIBERTÀ È SOLO QUANDO STO CON TE / NUDO INTEGRALE

NOVE COLLI LUCANI 2019