Post

ALDA MERINI MORE PIOVE MARE

Immagine
L'idea era quella di farsi mezzo percorso della RdVdI di fine Settembre, ma non ho voglia di prendere l'auto ed esco direttamente da casa in bicicletta, la giornata sembra serena e il caldo inteso di Agosto è scemato.
La mia classica uscita senza meta, e come al solito, ad ogni incrocio una rapida analisi su quale direzione prendere.
Dopo aver passato i vigneti di San Donato dove si inizia a raccogliere l'uva, mi ritrovo di nuovo ai piedi della salita Shamrock a San Giorgio Jonico.
Metto un rapporto agile e inizio a far girare le gambe più velocemente.
Sono in cima con meno affanno del solito, forse perché non ho spinto il giusto, e invece scoprirò successivamente di aver migliorato ancora il mio tempo!
Scendo verso Carosino e metto come prossimo traguardo Grottaglie.
Prima di risalire cautamente in controsenso dal quartiere delle ceramiche ho il tempo di mandare al diavolo una vecchia che mi taglia tranquillamente la strada ad un'incrocio!
Perdo un po' di tempo in…

SANT'AMEN CUORE E UN TRENO SUPER

Immagine
Ogni volta che inizio un giro da San Simone è quasi come uscire da casa anche dopo 30 km di auto, tutto mi è familiare e passando attraverso il caldo intenso il freddo gelido la pioggia o il vento, questo posto mi trasmette un forte senso di protezione, questo piccolo nucleo abitato mi assomiglia molto, silenzioso, spesso solitario... Quieto e rilassato anche nella sua versione più trendy.
Parto poco dopo il suono delle campane delle 08:00 e inizio a salire su per Pilano, da una stradina laterale escono due ragazzi in mtb, gli sorpasso e gli tengo il ritmo, l'aria è fresca e prima di entrare completamente nel bosco si pedala contro vento. Dopo il quinto chilometro raggiungiamo e superiamo due in bici da strada, salto per pochissimo un incontro ravvicinato con un rapace, poi più avanti un volatile accovacciato su un ramo mi fa fermare, cerco di prendere il telefono ma si sposta rapidamente nelle fronde più interne nascondendosi all'obbiettivo.
Nel frattempo sopraggiungono altri…

COCOON IN SINGLESPEED

Immagine
Come mio nonno, con la bici senza marce, su strade polverose, con il secchio con dentro gli attrezzi da muratore.
In viaggio dal passato.
Bikepacking, gravel, singlespeed, fixed... Sono in realtà termini che vanno di moda e che il mercato impone, la tendenza del momento, ma sono tutte cose già viste, tutte cose già fatte!!
Come scrivere pensando di parlare agli analfabeti!
Non è così, e se scorri la timeline trovi le stesse cose, che adesso spingi per il tuo business, datate con almeno sei anni d'anticipo, non POST datati, come i pagamenti alla luce del Sole. Levati di mezzo dai...

Anche questa storia della fonte della giovinezza è una cosa che ho già fatto, anziani che si riempiono di fanghi, signore con le vene varicose, donne incinta, tutti insieme per una refrigerante abluzione in cerca di quel miracolo di cui tutti parlano.
Mi muovo da Taranto lentamente, addentrandomi nella periferia industriale ordinata e desolante, tra aria satura di gas, cisterne, strade deserte, navi alla fond…

IL GIRO DELLE SETTE CHIESE VII + ABSOLUTIO +

Immagine
Per sfuggire all'afa insopportabile ho cercato riparo per la mia anima nell'ennesimo Giro delle Sette Chiese riuscendo ad entrare malgrado il loro pessimo stato in 4 Chiese su 7 e nell'ultima, sottoponendomi ad un esame di coscienza, ho anche ricevuto l'ASSOLUZIONE !!

Il pellegrinaggio in bicicletta per edifici religiosi continua ad affascinarmi e in questo giro ho messo insieme sette chiese / cappelle che erano di pertinenza di antiche masserie e casolari nelle campagne tra le località Campofreddo, Palumbo, San Donato e Sanarica.
Parto direttamente da casa in direzione della prima chiesa in località Campofreddo lungo la strada che da San Donato porta verso Palumbo.
La chiesetta sicuramente espressione della pietas contadina ha una facciata lineare con una porta in legno sormontata da due oculari tondi simmetrici, una delle quali quasi completamente occlusa da una rigogliosa pianta di capperi e recante al centro una targa a S. Cataldo protettore.
Proseguo lungo la stra…

106 LIMONI E ROCCA IMPERIALE / 106 CASTELLI - PARTE SECONDA

Immagine
Anche la seconda giornata in bicicletta inizia presto. Nella mia programmazione avevo studiato un percorso per salire a Rotondella, ma come spesso capita quando cominci a pedalare subentrano delle variabili imponderabili, il caldo, la testa, le sensazioni.
Punto verso la SS106 lasciandomi alle spalle la marina e un ancora "spento" paese, quando però mi trovo all'ingresso del sottopasso che mi immette sul percorso pianificato, decido di tornare indietro e prendere la strada percorsa il giorno precedente, attraverso il confine di Regione e m'immergo nei campi.
Oggi faccio più attenzione a quello che ho intorno, tanti alberi di limoni, e tantissimi frutti non raccolti per terra! Scoprirò dopo che il limone di Rocca Imperiale è un prodotto IGP, noto nel comprensorio col nome di“Antico o Nostrano di Rocca Imperiale”. (Altre info qui)
Su un tappeto giallo laterale arrivo al bivio di ieri, questa volta prendo per la direzione opposta, un cartello turistico indica Santuario …