Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2011

FLOZSTATION.IT BIKE

Immagine
Quando qualche mese fa ho preso questo telaio a 10€ non potevo immaginare il risultato finale ... oggi il percorso della prima bicicletta targata flozstation.it è quasi concluso.
Ho fatto un grande lavoro da projectmanager, perché con le mani mi riconosco una scarsa attitudine!
Quindi ho girato, cercato, coinvolto e pagato diversi complici per arrivare a questo, per ora più che soddisfacente obbiettivo!
Grazie a Ciccillo, Ilaria & Vito, Sig.re Guarino, Massimo, Marco e tutti quelli prodighi di consigli.




"Sono ancora sul pezzo"

ASPETTANDO L'ASILOBIKE

Domani si concludono due settimane terribili d'inserimento all'asilo materno di mia figlia. Terribili non per lei, che dopo due giorni era già passata dalle previste 2h giornaliere all'orario pieno (o quasi!!), ma per me che ho dovuto modificare le mie abitudini lavorative e temporali per starci dentro a tutto. Sapevo che la zona era proibitiva per le macchine ... troppe scuole, troppi uffici pubblici, troppe banche, ma mai avrei immaginato un tale caos.
Anche a cercarlo lontano, il posto per la macchina non c'è e dopo anni sono tornato a parcheggiare, alla bandito, di squincio sul marciapiede e girare a vuoto per tanto, troppo tempo!!
Domani dovrei ultimare l'assetto ASILO sulla CrudeDude e poi sarà un altra storia da scrivere.

APER-TOURdeBEER

Immagine
Il TOURdeBEER è ripartito! Ieri un piccolo aperitivo ... incontro al Pendio la Riccia in città vecchia, birre e patatine varie al seguito. Panzerotti lavici, viennetta e spumante per festeggiare il compleanno di Emilio.  Giro "esterno" dell'isola recupero di una bicicletta per il "festeggiato" e poi piccola gara su via Pitagora questo l'ordine d'arrivo 1st floz (singlespeedbike) 2nd marco (fixedbike) 3rd armando (fixedbike) 4th viv zi (ladybike+basket) ... a seguire gli altri ... ultimo angelo (con la macchina e la musica ad alto volume) !! Alla prossima.

SENZA BICICLETTA

Immagine
Anche in questi due giorni di pieno relax qualcosa mi spingeva a tentare una nuova impresa su un improbabile mezzo a due ruote ... ma ho preferito restare a mollo.






ANTRACITE

Immagine
E dopo una sola settimana, dal capannone di Piero, che come al solito non c'è ... il ragazzo mascherato mi consegna il mio telaio!!
Lo riconoscete? Io stentavo a crederci. Forse perché è la prima volta, o forse perché sono troppo sensibile ... ora lo guardo adagiato ai miei piedi e penso <<quasi quasi lo appendo alla parete>>






A BIKE FOR A DAY

Immagine
La settimana scorsa ho fatto questo piccolo esperimento, fotografare la prima bicicletta che passava all'incrocio.
Questo è il risultato che merita un pò più di "applicazione"

lunedì 05 settembre
martedì 06 settembre
mercoledì 07 settembre
giovedì 08 settembre (la stessa di lunedì)
venerdì 09 settembre







ALBUM DI FAMIGLIA

Immagine
Sabato ho portato la CRUDEDUDE a casa per delle aggiunte ... così tra una chiave e uno smagliacatena mi rendo conto che siamo tutti qui riuniti! Ho dovuto per forza di cose documentare questo momento.

mini cargobike
all togheter

bianchi vs atala "stile made in italy"
lupo
lupo
crude dude
le biciclette di emma
ring
star spoke
ride fast
white chain
Ooops ... manca il telaio che sto facendo verniciare!

VERSO IL COLORE

Immagine
Al fine della settimana scorsa, dopo  un tira e molla, ho lasciato il mio bel telaio Legnano, nella mani di Piero e dei suoi assistenti mascherati. Cosa uscirà da quel capannone ??
L'esperimento colore è al suo primo step.




LEZIONE#01 SAN VITO-JAMAICA A/R

Immagine
Sabato 03 Settembre ore 14:45 fuori ci sono più di 33° ed è il solito umido che ti si aggrappa addosso.
Dentro tanti pensieri su quella che sembra, secondo me, un inutile sprint per tirare la volata alla causa della bicicletta e allo stesso tempo tagliare per primi il traguardo con le braccia alzate!!
Ma questa cosa, se si conoscono le dinamiche di una corsa in bicicletta è impossibile ... tranne se sei un fuoriclasse, e al momento, nel gruppo, vedo solo cannibali (ndr).
Così mi sono ricordato del perché ho scelto la bicicletta al calcio o al calcetto, i pedali alla manopola dell'accelleratore.
Zaino in spalla parto per una tappa che avevo già fatto, San Vito-Jamaica (via litoranea). Per strada non c'è quasi nessuno, e le gambe vanno, non voglio spezzare il ritmo e non mi fermo mai, bevo dalla camelbag per idratarmi e percorrere poco più di 21 km in meno di un ora.



Il tempo di salutare, qualcuno lo conosco ancora, e decidere di non fare il bagno. Riparto verso San Vito, ma prim…