Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

#FESTIVE500 LA META' E' GRATIS

Immagine
Per concludere questa CHALLENGE bisognava percorrere 500 km ... ma visto il lavoro, la famiglia e gli amici che tornano in città, la cosa, per me e forse anche per le mie gambe, era impossibile.
Ci ho voluto comunque credere puntando però il mio obbiettivo minimo al 50% ed oggi ci sono arrivato!
Per i decisivi 70km di oggi devo ringraziare le amazzoni su due ruote, Lalla e Vera che mi hanno fatto rifiatare sull'impegnativo tratto a sfavore di vento Campomarino-Monacizzo-Pulsano, oltre che a pagarmi il Bar!

Infine l'APP di STRAVA si è mangiata 6 km, facendomi spezzare il percorso odierno in due (quando invece poteva essere il mio Biggest Ride) e costringendomi ad una uscita supplementare, quando già avevo i piedi nelle pantofole, per recuperare qualche centinaio di metri per raggiungere la metà!!
Domani ci sarà ancora tempo per dare qualche colpo di pedale e tirare le somme definitive.

ultimo giorno di #RAPHA FESTIVE 500
la litoranea salentina è stato il percorso ideale
malgrado …

#FESTIVE500 track10 ROCCA'N'ROLLA

Immagine
Con l'uscita di questa mattina ho completato 1/3 dell'impresa, con tanto di notifica! Domani spero di raggiungere il mio obbiettivo minimo, i 250km altrimenti dovrò pedalare anche a SanSilvestro!


#FESTIVE500 A>B>C

Immagine
Per andare dal punto A al punto B alle volte bisogna passare per il punto C ... anche se fa freddo e piove!!


#FESTIVE500 TERZO GIORNO

Immagine
Al terzo giorno di attività qualcuno è già arrivato a quota 500 ... la cosa più divertente, comunque, oltre che pedalare, è vedere le cose impossibili, tipo uscite di 400km in poco meno di un ora o un pazzo che ha toccato la velocità di 450km/h.
Non mi spaventano comunque i triatleti o i professionisti, ma il fatto che domani si torna a lavoro ... come da programma. Un obbiettivo verosimile è arrivare a quota 250 e per il momento mi godo il mio centro classifica nazionale!




DOMANI #FESTIVE500

Non so quanti chilometri ho percorso in bicicletta ... mi ricordo però il punto preciso in cui per la prima volta sono arrivato a 1000 ... dopo qualche giorno su una discesa in sterrato mi è volato via il ciclo computer.
Domani inizio una prova impegnativa farne 500 in 8 giorni ... e da quando mi sono registrato su STRAVA a metà ottobre ad oggi ho percorso la stessa quantità di km, 500.7 per la precisione.

#FESTIVE500

Immagine
Non mi preoccupa la sfida contro i 10,015 (ad oggi) partecipanti, non le avverse condizioni metereo-logiche di fine anno, non i 500km da percorrere. Quello che mi spaventa è il tempo libero, perché non sarò in vacanza durante questa gara e dovrò riuscire a ritagliare il tempo necessario tra il lavoro, la famiglia, questo o quel cenone.


a dirla tutta a giudicare dai dolori che sento dopo la prima uscita di allenamento di questa mattina ... i 500km mi fanno un pò più di paura!

CHIAPPATOSTA

Immagine
Oggi non starò a sottolineare le mie "modeste" uscite in bicicletta.
Ma per un attimo parlerò di qualcun'altro. Già sulla strada che ci riportava da NOCI a TARANTO, sulla salita che passa per in confine di Provincia, l'avevo vista mettere i piedi per terra ... tornare giù e riaffrontare la salita (con borse da viaggio al seguito) fino alla vetta.
Ieri pomeriggio "la signora" ospite sul mio percorso personale non riuscendo al primo colpo a domare la salita dietro il Mon Reve, torna indietro ... e pedalata dopo pedalata risale su.
Pedalare con, e su tutto conoscere, persone come lei è davvero un privilegio.





e la prossima volta che mi lasci dietro solo perché tu vai con la bicicletta da strada e io con la mtb statt'citt'

PELLEGRINO

Immagine
Per uscire in bicicletta oggi bisognava davvero desiderarlo tanto.
Alle 0800 ero già in sella. Un vento da Nord che soffiava a 25km/h con punte di 40km/h ... a 5°C!!
Percorro la litoranea salentina in un silenzio irreale. Arrivo al "parcheggio" (i surfisti sanno dov'è).
Tornare indietro è stata un impresa. Quel vento freddo mi teneva sospeso come un gabbiano.

Non mi considero un ciclista ... ma forse sono un pellegrino della strada e andare in bicicletta è una fede cieca!


Un pellegrino porta con se l'indispensabile, il resto è dentro di se, per sgranare i chilometri ho usato come tulasi la mia singlespeed!

BLANDAMUREMBERG #2

Immagine
In un vero diario vanno scritte cose belle e cose brutte ... soddisfazioni e delusioni.
Oggi forse era un giorno in cui era meglio restare sotto la coperta. Pochi km una media bassa gambe di cemento poi su passaggi che conosci a memoria e potresti superare ad occhi chiusi ti capita di cadere.
Cerchi di spingere sulle gambe e tirare fuori la grinta e allora cerchi di "passare" dove non sei mai riuscito a passare ... CRASH!!!

potevi stare a casa ...
E allora meglio tornarsene a casa anche quando incroci tre ragazzini in MTB, che magari avresti seguito per un pò solo per il gusto di passargli in testa e lasciarli di sasso ... meglio tornarsene a casa ...

che oggi manco il cazzeggio riesce!