Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

A SAN VITO NON SIAMO DEI SANTINI S.M.S.

Immagine
La storia di riuscire ad incastrare tutto alla perfezione vale per tutti ... Questa domenica vale ancor di più per me.
L'incontro casuale di sabato nelle campagne tra Grottaglie e Villa Castelli con Cenzo e il successivo scambio in chat è sfociato in un consiglio su un buon posto a Ceglie Messapica dove andare a mangiare con la famiglia. E alla fine siamo finiti sotto sua dritta all'Osteria del Divingustare, posto molto carino e dove abbiamo mangiato alla grande, non sono un food blogger e non ho fotografato niente, ma sono uno schizzinoso onnivoro e questo locale non posso che consigliarvelo.
Ma torniamo a noi, entro le 11:00 devo tornare a casa quindi si esce presto come al solito, alle 07:00 è un'orario giusto, con l'ora indietro sarei uscito anche alle 06:00 ma visto che pedalerò con Lalla sono dovuto scendere ad un compromesso.
Puntuali partiamo in direzione Rocca Forzata, con l'obbiettivo di allungarci parallelamente alla costa per poi rientrare dalla litoran…

TRAINSPOTTING

Immagine
Le previsioni non portano pioggia per domenica mattina, quindi punto la sveglia alle 05:30.
Svegliarsi presto è un'abitudine, durante la settimana mi sveglio anche prima, mi piace fare le cose con calma, preparare la moka per chi si sveglierà qualche ora dopo di me, fare una bella colazione, andare in bagno e quando vado in bicicletta mi piace veder sorgere il sole lungo il percorso e riempirmi gli occhi della luce che cambia forma alle cose, anche in una giornata nuvolosa come questa,
L'uscita di ieri è saltata, ma ho rimediato correndo i miei primi 10 km, e guardando il cielo, preferisco restare sulla litoranea, che anche se ti allontani ... Sembra sempre di stare vicino a casa.

Uscire presto ha anche un altro grandissimo vantaggio, l'ho sottolineato più volte, poter pedalare da solo per tanti chilometri, questa è per me una delle cose più rilassanti.
Così un colpo di pedale dopo l'altro mi fermo alla Baia del Pescatore per le prime foto e dedicare (successivamente)…

I NOVE COLLI LUCANI 2016

Immagine
Quando esco in bicicletta è come aprire ed iniziare a leggere un libro, i chilometri sono come le pagine, più vai avanti più le pagine sulla sinistra fanno spessore e diminuiscono quelle che ti separano dalla fine.
Ma le uscite in bicicletta possono essere come alcuni libri, difficili da leggere, complicati da decifrare, pesanti e allora se non riesci ad andare avanti ti fermi, metti un segnalibro e conservi il volume sullo scaffale, per riprenderlo quando sarai più maturo ed avrai più tempo ... Quando però riprendi quel libro, non puoi cominciare a leggere da dove ti eri fermato, devi ripartire dall'inizio!
La storia è sempre quella, solo che alcune cose ti sembrano più chiare, conservi nella memoria dei personaggi, anche se alcuni ormai sono inutili, datati è fuori contesto, e la storia, come una pedalata, si ripete ... mai uguale.
La Nove Colli Lucani ha 9 capitoli, tante pagine che posso misurarle in 195 km e 3361 mt di dislivello complessivo.

Naturalmente quando partecipi ad …

OKTOBERFEST MIT FRANKFURTER ALLGEMEINE

Immagine
Scrivere dopo la tua ennesima uscita in bicicletta non è sempre facile, alle volte pedali e non succede niente di particolarmente interessante, la strada scorre con qualche sussulto sotto le ruote e il percorso (lungo la litoranea) è quello di sempre, sono così immerso nel momento che non esiste il passato, non esiste ancora questo futuro, non esiste nessuno.
Pedalo lungo una strada deserta con il sole che lentamente spunta davanti ai miei occhi, arrossandomi il viso ed allungando la mia ombra che si allontana.
Anche riuscire a fare una fotografia diventa un problema ...
Ma poi misteriosamente, dopo i primi chilometri della solita strada entro in una dimensione nuova, e anche se la cosa si ripete, apparentemente sempre uguale, tutto mi sembra nuovamente diverso.
L'aria fresca e frizzante della prima mattina di Ottobre inizia a scaldarsi e la litoranea si apre, dopo Fatamorgana, finalmente davanti a me. Un mare trasparente languido e disabitato e ogni fotogramma di quei chilometri …