Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2020

LU MARI CUCCHIA LI PAISI CA SPARTI

Immagine
Ho percorso per un anno buono strade di tutti i tipi, fatto girare gambe e copertoni per migliaia di chilometri senza mai forare ora mi trovo invece nella situazione opposta ed anche con i copertoni nuovi di pacca, viaggio ad una media di una foratura ad uscita!!
Ho forato oggi, dopo essere sceso dalla bicicletta e la stavo spingendo con la mano sotto la sella, ho forato anche con la bicicletta ferma in casa... Ma quella è colpa del gatto!E' il karma, la ruota che gira...
Intanto il vento impetuoso di questo fine settimana ha spazzato via il grosso dei bagnanti liberando la litoranea per le ultime due poco facili uscite del week end.
Sabato in bilico sulla linea della pioggia con un calcolato rientro in sicurezza e domenica con una più tranquilla (foratura a parte) puntata fino a Campomarino.

LU MARI CUCCHIA LI PAISI CA SPARTI



Ma tu credi ancora ca cu sparti ave a megghjà part...

IL GIRO DELLE SETTE CHIESE X + LA CROCE +

Immagine
Il Giro delle Sette Chiese è arrivato alla sua decima edizione e malgrado questo è sempre come se fosse il primo anzi, direi che più si va avanti e più diventa interessante:
Le chiese, sono sempre diverse, e restando in un area ben definita, inizia a diventare difficile trovarle, diventa più complicato collegarle tra loro con un percorso, facile e il più lineare possibile ma dall'altra parte ti ritrovi a sfiorare le precedenti, smuovendo ricordi o a sentire storie che chiudono il cerchio sulle visite passate e a completare racconti che racchiudono secoli.
Questa volta non scriverò niente sul percorso, sulle chiese e su tutte le informazioni che ho cercato online e in alcuni casi trascritte ontheroad chiedendo informazioni alle persone sedute all'ombra lungo i muri delle case affacciate su strade che sembrano cortili che collegano le vite di tutti, una timeline che scorre senza passare l'indice sullo schermo.









FATE PISTA

Immagine
Ieri sera ho avuto modo di discutere con una persona che sui progetti ciclabili intrapresi dal comune di Taranto ha un pensiero diverso dal mio, la cosa più importante comunque è stata che discutere dal vivo (al di la delle proprie posizioni) è sempre la cosa migliore, perché i social, e questo era un punto in cui le nostre idee convergevano, lasciano sempre il tempo che trovano. Ci siamo dati appuntamento tra un anno per vedere se dalle carte, dai progetti, dalle parole e dalla propaganda nascerà finalmente qualcosa di bello e funzionale per questa città. Naturalmente da qui a un anno spero di essere più felice io nell'essermi sbagliato e dirgli avevi ragione tu, che non il contrario, perché non stiamo parlando di me e di lui ma di una cosa più grande che ci contiene, al momento entrambi. Però fino a prova contraria resto sul mio pensiero (come anche lui del resto) e ieri, una bellissima e tiepida serata di metà settembre sarebbe stato fantastico farsi un bel giro in bicicletta, ma …

BASILICATA COASTOCOAST POLICORO-MARATEA

Immagine
Attraversare la Basilicata dalla costa ionica a quella tirrenica tutta d'un fiato è un sogno che covo da qualche anno, chi mi conosce lo sa, e mai come quest'anno (dopo tutto quello che è successo) questo sogno cercava di manifestardi ucidamente davanti ai miei occhi.Il percorso pronto da sempre, le gambe anche, la testa si sarebbe adattata, anche a forza, alle difficoltà, l'ostacolo da superare per partire veramente è sempre stato quello di trovare un passaggio per il ritorno.
Quest'anno sono riuscito ad organizzare anche questo.
Alberto mi avrebbe accompagnato alla partenza e mi avrebbe incrociato in tutte le intersezioni con la strada Statale Sinnica per darmi supporto e soprattutto mi avrebbe aspettato all'arrivo per poi portarmi indietro.
Decido di farlo Domenica 13 Settembre e sono pronto a farlo da solo.
Poi, venerdì 11 intorno alle 18:00 chiamo Peppe e gli dico che finalmente ho deciso di fare questa uscita, avevo ammorbato anche lui più di qualche volta, che …

LINEE CICLABILI E GUERRE TRA POVERI

Immagine
Avevo iniziato questo discorso in conclusione di CHIATONA VELENOSA (il racconto dell'uscita di domenica scorsa ndr).
L'amministrazione comunale sembra molto attiva sull'argomento "Mobilità sostenibile", progetti, rendering, finanziamenti, parole e anche qualcosa di concreto. La tempistica perfetta con il periodo pre-elettorale è sospetta, ma da cittadino e da ciclista non potrei che non essere contento... Potrei, ma non lo sono!
Proprio perché cittadino, prima ancora che ciclista, sono abituato a vedere le cose da diverse angolazioni e non emozionarmi con quello che passa il convento, anzi trovo sconcertante come molti personaggi che conosco e che usano la bicicletta quanto me siano così elettrizzati ed accolgano come rivoluzione per la mobilità quattro inutili linee e qualche stencil!!
Ma ho detto la bicicletta, non la testa e ho detto quanto non come...Tanto per fare il solito riferimento al passato (per chi ha buona memoria) quella di disegnare "illegalment…

CHIATONA VELENOSA

Immagine
Tante idee passano per la testa e vanno via dopo poco perché da sole, si rendono conto che non è il momento giusto, altre invece, appena arrivano, iniziano a martellare, a farsi spazio, fino a che non prendono il sopravvento, quella di arrivare a Mottola in bicicletta mi pulsa in testa da dopo Ferragosto, però non l'ho mai assecondata fino in fondo, lasciando che le cose prendessero forma in maniera naturale, non ho studiato un percorso, non ho fissato una data e così, la prima domenica di Settembre punto la bicicletta verso Mottola e inizio a pedalare.

La prima tappa dell'uscita è il Tara per un inconsueto e gelido bagno "mattutino".Per questi primi 19 km pedalo insieme a mio cugino, predisposto più per il bagno che per l'arrampicata fino a Mottola.
Alle 08:00 siamo già al fiume, ancora deserto e rimasti in costume siamo i primi a scendere in acqua... Fantastico, al benessere, che già conosco bene, che questo posto regala si aggiunge l'assenza delle voci ed an…