domenica 16 febbraio 2014

I TRENINI

Non sono ancora completamente rovinato.
Oggi avrei dovuto fare i 130km della seconda GranFondo di STRAVA, ma mi sono fermato a 86.
Le gambe andavano, ma il tempo non era come avrei voluto, e soprattutto non c'era la testa ... quindi bene così!
Non posso però non parlare dei trenini. Solitamente gli incontro sempre nella direzione opposta, sabato invece mi accodo sulla litoranea ad un trenino che va troppo piano e lo lascio dopo qualche chilometro.
Sulla strada del ritorno in lontananza vedo arrivare da dietro un altro trenino. Devo rallentare non poco la mia andatura peer farmi raggiungere, sono le lumache che avevo lasciato a Gandoli!! Il capurione mi dice vieni con noi che stiamo facendo i cambi ... mi accodo e procediamo a ritmo blando ... non la faccio molto lunga ma per togliermi dalla doppia curva che aggira l'abitato di San Crispieri salto la bicicletta davanti a me, che comunque faticava e passo davanti ad un certo Elio che pedalava in testa da parecchio e che soprattutto era in testa perché aveva saltato il cambio ... da dietro sento il capurione ecco abbiamo saltato i cambi, che dobbiamo fare la gara? Se vuoi andare puoi andare! 
Ma dici a me?? Elio fa lo sprint della vita ma lo raggiungo con due colpi di pedale ... mi sembra giusto spiegarli visto il rispetto che porto per l'altrui età che visto che non gli dava il cambio quello che stava dietro di lui, gli ho dato il cambio io perché pedalava da parecchio ... ma Elio con il sorriso dice io non ho bisogno di cambi ... e allora anche se hai i capelli bianchi vattene a fanculo pure tu, anche se vi date i cambi il vostro cervello va sempre troppo lento.  
Oggi invece poco dopo Torre Ovo mi supera un treno molto più veloce, nessuno dice niente, mi accodo e sono 12km a 35 di media ... mi stacco alla Baia del Pescatore e procedo del mio passo fino a casa.

il treno delle lumache

il treno delle lepri
Io comunque resto un lupo solitario!

Nessun commento:

Posta un commento