domenica 1 giugno 2014

A LALLA'

A dire il vero oggi avrei voluto iniziare la stagione estiva, con una bella domenica al mare.
Ma il tempo instabile, il vento, tutta la pioggia di ieri e non ultimo il piccolo dettaglio di non avere ancora un costume e la poca voglia della mia compagna e di mia figlia mi hanno fatto svoltare sul piano B:
Raggiungere Lalla, partita ieri in solitaria e in bicicletta per Lecce, a Torre Lapillo dove c'era un mezzo raduno ciclistico sonoro.
Mi arriva un sms dal mio gregario (finalmente di nuovo in bicicletta) CiccioGà, si sta muovendo dalla Rocca verso la litoranea e ci diamo appuntamento dalle parti di Jamaica, parto che sono più delle 0900.
Ho il vento in poppa e in meno di 45min sono davanti ad un caffè in bicchierino di plastica insieme a Ciccio ... (il caffè costa 1€, più del VanillaBar di Pulsano)
Ci salutiamo il gregario non mi ha tirato un km e torna verso Taranto, io proseguo a favore di vento verso sud.
come gregario sei una rapina a mano armata
 Mi chiama Lalla, sono ancora a Lecce, facendo due calcoli li potrei beccare dove si fermeranno per il pranzo a Leverano, o aspettarli alla masseria dove comunque prima delle 1400 non arriveranno e poi devo ritornare a Taranto.
Il vento aumenta, e le nuvole si muovono ... chiudo il mio piano B e passo ad un piano di emergenza, raggiungere un punto e tornare indietro. Il giro di boa sarà Torre Colimena e ovviamente il ritorno sarà tutto controvento. La media prima di girare la bicicletta era di 32km/h alla fine chiuderò i 106km con una media di 27.6
giro di boa
la passerella
Il ritorno è più impegnativo tra l'altro prima di Campomarino taglio la strada rientrando dopo una fotografia ad un centauro che stava tirando il suo boilerde ad oltre 120km/h ... il decelebrato mi manda a fanculo sgasandomi rumorosamente addosso e ripartendo con un'impennata (forse per dimostrarmi la sua impotenza sessuale) Casco bianco e giacca rossa e la sua targa salvata sul mio libro nero. Non lo ritrovo davanti al bar di Campomarino, ma prima o poi le nostre strade si ritroveranno stanne certo!!
Incrocio i cicloturisti di questa mattina e arrivo a casa.
Doccia, birra, pranzo ... giro d'Italia in televisione. Ma la domenica in bicicletta non è finita. Emma vuole allenarsi senza le rotelle e quindi schiena china e mano sotto la sella avanti e indietro per la strada con Emma che davanti alla madre si fa più di 15mt in perfetta solitudine ... che emozione!

#ridefloz

Nessun commento:

Posta un commento