domenica 3 aprile 2016

ONLINE ON LITORANEA

Ci sono delle volte che esco in bicicletta e non ho molto da raccontare al mio ritorno.
Avevo programmato di fare il minimo indispensabile per chiudere la quarta Granfondo di Strava, 115 km senza troppa fatica, ad elastico, sulla litoranea salentina.
In solitaria ad una media di 25 km/h e senza rinunciare alle soste per le foto, e per le stupidate come il tratto sulla passerella in legno sopra le dune di Torre Ovo.
Questa volta non mi fermo dai fenicotteri rosa ma tiro avanti ed inverto la marcia a Punta Prosciutto.

Ci sono delle volte che non ho molto da raccontare dopo un'uscita in bicicletta, anche se alla fine non gli è mancato proprio niente!!


la macchia dopo Campomarino
Punta Prosciutto verso Torre Lapillo
Punta Prosciutto verso Porto Cesareo
il mare è calmo
alcuni capitani lasciano la propria barca affondare
Salina dei Monaci
la strada adagiata sulla costa

Nessun commento:

Posta un commento