domenica 10 agosto 2014

SAN VICHTHYOLOGY

La bicicletta dai dieci ai vent'anni è stato il mio unico mezzo di locomozione. Abitare in un quartiere come San Vito era il massimo. Al tempo delle scuole medie ci spostavamo tutti in bicicletta, ricordo di pomeriggi infiniti a pedalare senza meta la domenica subito dopo pranzo, per raggiungere i tanti campetti (liberi) per giocare a calcio, ricordo il mare d'estate, la corsa sotto la pioggia per tornare dalla sala giochi, i compiti a casa degli amici, le feste ... le sere d'estate a questo o quel ritrovo.
Non so quanti km ho percorso a San Vito fino ad oggi ... so però in quale strade sono andato e in quali non ci sono mai stato.
Oggi ho fatto un salto indietro nel tempo, in sella alla mia MTB ho percorso credo il 99% delle strade di San Vito!! Ho tralasciato quelle palesemente chiuse da cancelli o catene, e non sono entrato nel "Tulipano Rosso".
Ho percorso strade in cui i flashback erano fortissimi, sere d'estate stazionarie e feste dove trovavi tutti, dove mi stavano investendo o dove tentarono inutilmente di strapparmi dalle mani la mia BMX APRILIA nera.
Ho percorso strade in cui non ero mai passato, perché non conoscevo nessuno o perché non c'era un motivo per passarci, prima di oggi: via Pesce Violino, via Pesce Chitarra, via Lappane ... già perché a San Vito le strade ad esclusione delle direttrici principali, e di alcune numerose traverse in cui la toponomastica ha fatto un piccolo strappo alla regola hanno tutti nomi di pesce.
Non sono arrivato in fondo ad un paio di strade perché oggi come ieri la visione di cani in libertà mi ha fatto rapidamente tornare indietro.

I cani sono stati una costante nella pedalata di oggi, tutti comunque all'interno dei giardini, così come le tante case in stato di abbandono, ma anche nuove ville al posto di quelli che un tempo erano terreni incolti ed interi palazzi, per fortuna si contano sulle dita di una mano, dove prima c'erano delle lande sconfinate, l'onnipresenza delle zone militari.
Il mare sempre meraviglioso e la città che oggi sembra molto più vicina, anche solo in sella alla mia bicicletta!

retro chiesetta in masseria
via Donzelle
di prima mattina
sorveglianza armata
SAN VICHTHYOLOGY
il mare
80 Km a SAN VITO

Nessun commento:

Posta un commento